Previsioni dal 16 al 18 marzo 2016

.:: Situazione ::.

Nonostante ci stiamo avviando a grandi passi verso la dinamicità primaverile, la situazione barica che già da oggi stiamo sperimentando è di stampo prettamente invernale. In buona sostanza, un’area di alta pressione si estenderà dalle isole britanniche fino quasi a congiungersi con l’omologa russa: questa situazione inibirà il passaggio delle perturbazioni atlantiche a tutte le latitudini e contemporaneamente innescherà il movimento retrogrado (cioè da est a ovest) di un nucleo di aria fredda dalla pianura sarmatica in direzione del Mediterraneo. Una situazione così l’abbiamo vissuta il 13 dicembre 2001 quando un “bolide” freddo arrivò dalla Russia e gelò completamente tutto il Nord Italia (in alcune zone pianeggianti venete, la neve rimase per 40 giorni). Ora, complice la stagione invernale ormai finita (sarebbe da chiederci quando è mai iniziata…), avremo solo un po’ di vento, poca pioggia e temperature un po’ più fresche del normale (NB: il mese di marzo è già sopra media di circa mezzo grado!).

.:: Previsione ::.

Mercoledi 16 marzo cielo coperto con residue precipitazioni di debole intensità. Venti tesi da NordEst con raffiche massime nell’ordine dei 60/70km/h. Temperature in sensibile calo, specialmente la massima. Dalla serata diminuzione della nuvolosità.

Giovedi 17 marzo cielo poco nuvoloso con tendenza a migliorare. Vento sempre teso da NordEst. Temperature: senza variazioni la minima, in leggera salita la massima. Bassi tassi di umidità.

Venerdi 18 marzo cielo sereno o poco nuvoloso. Vento in calo dalla mattinata ma tornerà di nuovo a rinforzare in serata. Temperature: ancora in leggero calo la minima e in leggero aumento la massima.

.:: Tendenza ::.

Al momento attuale il fine settimana si prospetta con poche nuvole e temperature in sensibile aumento, visto che nella settimana successiva entreremo, tra l’altro, nella primavera astronomica.