Previsioni dal 26 al 29/01/2016

.:: Situazione ::.

Come volevasi dimostrare, l’alta pressione abbraccia tutta l’area che comprende Spagna, Francia, Italia, Germania e paesi dell’est fino al confine russo. Lentamente si sta espandendo verso Turchia e Mar Nero ma contemporaneamente si abbassa anche di latitudine: infatti per i prossimi giorni il Vortice Polare inizierà ad espandersi verso Sud schiacciando l’alta pressione. Ma qui siamo già ad una tendenza per la prossima settimana quindi abbastanza inattendibile.

.:: Previsione ::.

In questi giorni avremo le classiche nebbie nelle ore più fredde con estese gelate in quanto la “coperta” garantita dallo strato nebbioso inibisce l’effetto riscaldante dei raggi solari durante il giorno. Di giorno, quindi, avremo foschie che però non si diraderanno del tutto. La ventilazione sarà molto ridotta e tendenzialmente di direzione occidentale. Precipitazioni neanche a parlarne. Tutto ciò garantisce un elevato accumulo di inquinanti nei bassi strati dell’atmosfera (come evidenziato nell’immagine di ArpaVeneto che si riferisce alla situazione del PM10 in Veneto) e temperature decisamente elevate in montagna.
20160126pm10veneto

.:: Tendenza ::.

Come si scriveva sopra, la situazione non cambierà per alcuni giorni ancora. Sembra che invece qualcosa succederà verso la metà della prossima settimana, ma intanto gennaio se ne sarà andato a riempire le fila dei mesi con anomalie termiche positive e pluviometriche negative.