Previsioni dal 18 al 21/01/2016

.:: Situazione ::.

Alla grande “colata” di aria fredda che ha investito la MittelEuropa e che si è riversata sulle regioni adriatiche centromeridionali portando abbondanti quantità di neve, fa seguito un afflusso di aria fredda polare che sta impattando sulle Alpi. Quando un flusso di aria fredda “sbatte” perpendicolarmente contro le Alpi, per proseguire il suo cammino può solo scavalcarle: in questo modo deve salire il versante nord, dove lascerà giù tutta l’umidità in forma di precipitazioni (effetto “stau“), e quando scenderà verso la Pianura Padana sarà soltanto aria secca, con un bassissimo tasso di umidità (effetto “foen“) che è praticamente quello che sta succedendo in questa mattina del 18 gennaio.

.:: Previsione ::.

Lunedi 18 e martedi 19 gennaio cielo sereno con ventilazione debole dai quadranti settentrionali, bassissima umidità e temperature leggermente al di sotto della media del periodo.

Mercoledi 20 e giovedi 21 cielo sereno o poco nuvoloso, ventilazione debole o moderata prevalentemente dai quadranti settentrionali. Temperature ed umidità in leggero rialzo.

.:: Tendenza ::.

Da venerdi si affaccerà l’alta pressione delle Azzorre, che, d’inverno, è portatrice di nebbie e clima umido.